Indotto Eni di Vggiano, sciopero lavoratori Sicilsaldo

Riceviamo e pubblichiamo dalla Uilm Basilicata

Tenuto conto della situazione di incertezza che vivono i lavoratori di Sicisaldo,  tenuto conto dell’ ultima missiva ricevuta da Confapi Matera che si riporta integralmente “In riferimento alla vertenza lavoratori Sicilsaldo SpA – cantiere Viggiano ENI – si comunica che in seguito all’incontro tenutosi presso la Regione Basilicata il 27 u.s. non ci sono stati ulteriori sviluppi se non la conferma che la Società al 30 giugno 2022 cessa l’appalto in essere. Pertanto, non avendo altre e ulteriori attività lavorative sul sito suddetto, la Sicilsaldo comunicherà a tutti i dipendenti in forza il trasferimento su altri cantieri dove è possibile assorbire il personale in esubero” e tenuto conto che il tutto è ancora più paradossale anche alla luce degli impegni assunti da tutte le parti durante l’incontro tenutosi il 27 Giugno presso la Regione Basilicata,  si proclama lo sciopero a partire dalle ore 16 della giornata odierna ad oltranza fin quando non verranno garantiti tutti i livelli occupazionali.

I lavoratori si riuniranno in Assemblea permanente dislocata all’interno dell’area industriale di Viggiano.

radionoff
radionoff
Articoli: 7500