Il rapporto della Banca d’Italia certifica la crisi in Basilicata

“Il rapporto 2022 di Bankitalia non lascia spazio ad interpretazioni e propaganda: la Basilicata sta vivendo un momento fortissimo di crisi e chi la governa non prospetta alcuna soluzione concreta. A pagare le spese di questo immobilismo senza alcuna via d’uscita sono famiglie e imprese che ogni giorno sono costrette ad affrontare nuove spese e a superare da sole le avversità”.

Così commenta il segretario regionale di Azione, Donato Pessolano, che aggiunge: “Dall’ufficio propaganda di Bardi, anche oggi nonostante l’autorevole rapporto, solo diffusione di verità alternative e nessuna assunzione di responsabilità. Secondo gli analisti di Bankitalia il rallentamento che si è registrato soprattutto nella seconda parte dell’anno ha riguardato tutti i settori produttivi, fatta eccezione per l’industria estrattiva, e in particolare i settori che maggiormente contribuiscono all’export, come l’automotive.”

“Potranno anche risolvere le loro questioni interne – conclude il leader lucano di Azione- , e non mi pare ci stiano riuscendo, ma per quanto riguarda i problemi della Basilicata, dopo 4 anni di non governo, si stanno dimostrando totalmente incompetenti. Lo avevamo detto: la verità sta bussando alle porte della maggioranza di destra, tra non molto le sfonderà”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7820

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *