Elezioni provinciali, il Pd decide di non scegliere

di Livio Valvano, segretario regionale del Psi Basilicata

Per le elezioni provinciali, purtroppo, non si è riusciti a trovare un’intesa con la coalizione di centro sinistra, per convergere su un candidato condiviso.
Difficoltà interne al Partito Democratico di Basilicata hanno reso impossibile la definizione di una coalizione. C’è stata rifiutata finanche la proposta di designare un sindaco dello stesso Partito Democratico. L’unica condivisione praticabile per i democratici lucani era quella della non decisione, cioè l’individuazione di un sindaco del movimento cinque stelle, estraneo alla coalizione di centro sinistra che in questi giorni delicati si presenta alle elezioni politiche. In sintesi il PD ci ha detto: nessuno del PSI, nessuno del Pd, nessuno dei Verdi, nessuno di Articolo 1 e Nessuno di Italia Viva.
Il PD decide di non scegliere e opta per un candidato cinque stelle. La stessa logica per cui l’elettore ha scelto di votare i cinque stelle della prima ora, cioè la volontà negativa di scegliere gli schieramenti tradizionali e la scelta del voto di protesta.
È una opzione politicamente sbagliata che non può essere avallata. Per questo nei prossimi giorni gli amministratori socialisti valuteranno cosa fare, tra le opzioni in campo, certamente non si dirigeranno verso la inedita non scelta del Partito democratico, anche sottoponendo la vicenda all’attenzione delle segreterie nazionali.

intervento
intervento
Articoli: 479