Confronto  Asp e sindacati sulle criticità dell’Spdc di Villa D’Agri (PZ)

Il direttore generale dell’Asp di Potenza, Luigi D’Angola, ha risposto all’appello delle sigle sindacali. La Fials comunica che si è tenuto “un  confronto pragmatico e costruttivo sulla drammatica situazione del dipartimento di salute mentale, a partire dalla temporanea chiusura  dello spazio psichiatrico di diagnosi e cura dell’ospedale di Villa d’Agri”

“Anni di incuria e di passività organizzativa – ha commentato il segretario provinciale della Fials, Giuseppe Costanzo – è palese che non si possono risolvere  ..dalla mattina  alla sera..ma è apprezzabile l’impegno e la fattività del Direttore Generale nella ricerca di concrete soluzioni  che saranno oggetto  di confronto e aggiornamento nella prossima settimana”.

“Oggi, il sabato di Ferragosto – aggiunge il dirigente sindacale – si è tenuto l’incontro urgente richiesto dalla Fials e dalle O.S. alla Direzione Strategica a proposito della chiusura dello spazio psichiatrico di Villa d’Agri. L’Asp di Potenza  ha confermato l’assoluta volontà di non voler chiudere definitivamente la struttura, ma ha difeso la decisione di sospendere momentaneamente i servizi per la gravissima carenza di risorse umane in particolare di personale  medico. Alle origini delle criticità emerse  c’è anche la responsabilità dell’Asm di Matera incaricata – spiega Costanzo – come azienda capo fila per un Concorso per medici Psichiatrici. L’azienda non procede per reclutare il personale medico da destinare al dipartimento di salute mentale dell’Asp. Così resta tutto fermo mentre collassano i servizi”.

La Fials ha chiesto di evitare di spostare il personale in altri sedi. “La migliore soluzione temporanea, per far sì che, come spesso accade, le falle di sistema siano pagate dai lavoratori, è di ricollocare i dipendenti dello spazio psichiatrico negli altri servizi sanitari di Villa d’Agri, scongiurando i notevoli disagi conseguenti al trasferimento in altre sedi territoriali. La direzione dell’Asp ha accolto favorevolmente la proposta, in attesa di poter ripristinare tutti i servizi. Asp e OO.SS. hanno convenuto sull’opportunità di cercare di aprire un Day Hospital psichiatrico diurno in modo da garantire servizi ambulatoriali. Quanto al tavolo tecnico 118: la direzione comunicherà una data di convocazione per la terza decade di agosto. Per lo spazio psichiatrico di Potenza l’Azienda si è anche attivata, dopo le continue richieste della Fials per realizzare gli urgenti interventi strutturali  sui locali della sede presso il San Carlo a garanzia di, ambienti e spazi dignitosi per l’utenza  afferente e il personale dedicato”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7861