Braia: «Dissesto idrogeologico, richiesto a Bardi e Merra aggiornamento»

“Dissesto idrogeologico, a che punto siamo? Attualmente gli uffici Difesa del Suolo e del Commissario, sappiamo essere sotto organico. Il disastro di Ischia è sotto gli occhi di tutti e quanto accaduto a Maratea in questi giorni è solo l’ennesima urgenza che si rappresenta sul nostro territorio al cadere delle prime gocce d’acqua di entità più corposa, nonostante le allerte meteo della Protezione Civile impongano di intervenire prima che accada il peggio. Abbiamo inviato una richiesta urgente al Presidente Vito Bardi e all’Assessore Donatella Merra per avere un aggiornamento ad oggi dello stato di avanzamento  degli interventi individuati negli accordi di programma sottoscritti tra il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Basilicata ai sensi dell’articolo 2, comma 240, della legge 23 dicembre 2009, n.191. Inoltre chiediamo una audizione, ancora più urgente, nella competente Consiliare, del Commissario straordinario delegato per il dissesto idrogeologico, del soggetto attuatore degli interventi  e dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità”. Lo dichiara il Consigliere Regionale Luca Braia, Presidente della II Commissione Consiliare Programmazione e Bilancio e capogruppo Italia Viva.

“La Basilicata, come è noto – prosegue Braia –  è caratterizzata da fenomeni franosi e molti sono i comuni lucani a rischio idrogeologico, come individuati dallo stesso  Ministero dell’Ambiente. Il 16 aprile 2019 Vito Bardi, Presidente della Giunta Regionale della Regione Basilicata, diventa ex-lege Commissario Straordinario per il Dissesto idrogeologico.  Per accelerare le procedure relative alla realizzazione degli interventi il Commissario ha nominato, da maggio 2020, come soggetto attuatore  il Dott. Domenico Tripaldi, sostituito a partire dal 6 luglio 2022 dal’Ing. Giuseppe Galante. L’ultima relazione annuale, che la norma impone anche alla Regione Basilicata, risale all’anno 2021, pertanto è doveroso chiedere di conoscere – ad oggi – l’elenco dettagliato e lo stato di avanzamento degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico individuati negli accordi di programma sottoscritti tra Ministro Ambiente e Regione Basilicata. In particolare per ciascun intervento previsto,  quale è l’importo complessivo assentito (finanziamento statale e regionale) e lo stato di esecuzione  (se è stato appaltato, se i lavori sono stati ultimati e se le opere sono state collaudate), oppure se in attesa di essere appaltato e la relativa motivazione. Infine, chiediamo l’audizione nella competente Commissione Consiliare Permanente – conclude il consigliere Luca Braia – del Commissario Straordinario Delegato Vito Bardi e del Soggetto Attuatore Delegato degli interventi, nonché dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilita Donatella Merra  per conoscere i risultati ad oggi ottenuti dalla gestione commissariale; le criticità emerse nello svolgimento dell’attività; le possibili soluzioni per accelerare l’utilizzo delle risorse finanziarie e l’esecuzione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico non ancora realizzati per la messa in sicurezza del territorio regionale e per il raggiungimento degli obiettivi di programma”.

radionoff
radionoff
Articoli: 8226