Absit iniuria verbo. …qui si parrà la tua nobilitate…

di Cosimo Onorati

È finita l’estenuante e spasmodica attesa del risultato dell’urna resa ancora più surreale dall’informazione ammantata di dati statistici arzigogolati in maniera indecente. Siamo passati dal cosiddetto voto di paglia a quello di pietra per arrivare finalmente al dato finale importante in democrazia allo stesso modo del dato sull’affluenza al voto diminuita a livello esponenziale!

In una vera democrazia il peso statistico di un voto, non il suo valore assoluto, così come di un non voto dovrebbe far riflettere tutti al di là delle tante supposizioni di cui si nutre la cosiddetta informazione. La governabilità del nostro Bel Paese non può essere demandata al solo dato statistico ma al suo peso che è purtroppo frammentato nelle differenti realtà regionali e ancor più nella critica situazione internazionale di cui è necessario tener conto.

Abbiamo visto tutti cosa siano riusciti a fare i politici nostrani nell’amministrazione della cosa pubblica fino a oggi senza scomodare le variazioni cromatiche dei loro finti schieramenti!

Se è vero che la speranza sia l’ultima a morire vige anche, absit iniuria verbo, per pura obiettività il detto che chi vive sperando muore c…!

intervento
intervento
Articoli: 554