Absit iniuria verbo. Discorsi, divagazioni, dimostrazioni: ansiosi di conoscere il risultato!

di Cosimo Onorati

Scomodiamo uno dei significati che nella nostra lingua ha il termine discorso: trattazione ordinata e diffusa intorno a qualche preciso argomento. Per essere precisi ci si riferisce ai discorsi istituzionali di questi giorni come inizio della nuova attività parlamentare. La Storia e i fatti cui si riferisce non è soggetta ad alcun relativismo culturale, oggi un po’ troppo di moda, rammentarla in un discorso istituzionale è indiscutibile e di fondamentale importanza a tutela della democrazia.

Quanto è stato detto in seguito, nell’iter appunto istituzionale del nuovo insediamento parlamentare al Senato prima e poi alla Camera più che discorsi ha dato l’impressione di pure e semplici, anche se istituzionali, divagazioni politiche e non potevano non esserlo.

L’oratoria forense ha la sua indubbia validità, concretizzarla in politica è da dimostrare con i fatti, e l’esperienza parlamentare potrà pur servire a qualcosa.

L’altra digressione, ammantata di dotte citazioni ci è parsa fatta da un ambone più che da un seggio parlamentare, accostando Venerabili, Santi Dottori e quant’altro fino al sedicente Battista nelle acque del fiume padano per antonomasia!

Insomma, aspettiamo ansiosi anche questa volta il risultato!

intervento
intervento
Articoli: 543