Absit iniuria verbo. Amor che a nullo amato amar perdona… ma chi norma l’amore?

di Cosimo Onorati

In effetti, il dilemma posto in essere da personaggi di spicco, si fa per dire, in questa campagna elettorale, a fronte della problematica seria che ci sta davanti agli occhi nel quotidiano presente e forse futuro non è da sottovalutare!

Si potrebbe anche rispondere, per farla breve, col verso  virgiliano: omnia vincit amor et nos cedamus amori tuttavia per mantenerci nella realtà dei fatti, e non elevare eccessivamente il livello espressivo, dialogico, fonetico ma più esattamente culturale dei nostri cerchiamo piuttosto una volta per tutte di volare bassi e anche se al fondo più fondo non c’è tentiamo almeno, caro elettore, di non fare la stessa sorte di Icaro!

intervento
intervento
Articoli: 479

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.