Absit iniuria verbo. Al voto, al voto o… al lupo al lupo?

di Cosimo Onorati

Siamo finalmente agli sgoccioli di una campagna elettorale ambigua, inutile, parolaia, ammorbante, in toto inconsistente! Che il lupo abbia una sua dignità è fuor di dubbio, a parte un lupo eugubino di francescana memoria, ma il pressante invito al voto di queste ultime tornate elettorali ricorda la famosa favola del pastorello burlone che poi finisce per rimanere buggerato. La paura dell’astensionismo si tocca con mano e cresce in modo esponenziale alla sfacciataggine dei presunti politici o che ambiscono ad essere tali! Siamo sicuri che il popolo italiano non sia diventato sordo a causa delle ben novantasei cannonate sparate dall’albionica isola, vige sempre per non essere ambigui: absit iniura verbo!

intervento
intervento
Articoli: 550