A un anno dal voto l’ M5S chiede cambio di passo all’Amministrazione Albano

Riceviamo e pubblichiamo dal Movimento 5 Stelle di Pisticci

“A un anno dall’insediamento dell’amministrazione Albano registriamo con piacere la continuità su progetti importanti per la città, quali il rifacimento delle strade del rione Dirupo (sono in corso i lavori della prima strada, pari a 130.000 euro), la riqualificazione di piazza Menotti (euro 163.000 finanziata nel 2018 con fondi comunali, i cui lavori sono in corso), la ripresa – finalmente- dei lavori di riqualificazione del quartiere di Pisticci Scalo (euro 543.000 finanziati con fondi ex Snam da anni giacenti nelle casse comunali), la manutenzione straordinaria del campo sportivo “G. Michetti”, i cui lavori furono affidati il 27.09.2021 per un importo complessivo di 45.000 euro e che oggi è tornato finalmente utilizzabile, il progetto di rifacimento del campo sportivo di Marconia tramite il fondo CONI “Sport e periferie”, candidato nel 2020 e finanziato nel 2022  per complessivi 700.000 euro, ora in fase di progettazione, la regimentazione delle acque meteoriche ed il consolidamento del rione Dirupo (complessivi euro 950.000, fondi del Ministero delle Infrastrutture, in fase di progettazione), i fondi per la progettazione del sistema di acque bianche a Marconia e per il contrasto al dissesto idrogeologico a Pisticci, la realizzazione del centro diurno per disabili e per la biblioteca di comunità a Marconia (opere ultimate) e tante altre opere candidate a finanziamenti ministeriali (ricordiamo solo il più rilevante, 3 milioni 500.000 euro da spendere in progetti di rigenerazione urbana dell’area pedonale di Marconia, del rione Croci di Pisticci e dell’area naturalistica di Fosso La Noce, ammesso a finanziamento) che vedranno la luce nei prossimi anni. Esprimiamo preoccupazione, però, per alcuni progetti, di altrettanta rilevanza, che ad oggi ci risultano fermi e sui quali vorremmo esortare l’amministrazione ad un deciso cambio di passo:

  • adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti: il progetto, approvato con delibera di giunta comunale n. 131 del 29/10/2020, finanziato dal Ministero delle infrastrutture per euro 43.000, prevede la realizzazione di impianti semaforici adeguati alle esigenze degli ipovedenti (con percorsi tattili e avvisi sonori) nelle zone di via Monreale e via San Giovanni Bosco. Ad oggi non conosciamo lo stato dell’arte dell’intervento, funzionale a garantire la sicurezza anche di bambini, anziani, cittadini con difficoltà di deambulazione, ma sappiamo che è imminente il termine per la rendicontazione del progetto, la cui scadenza determinerebbe la perdita del finanziamento.
  • Rallentatori a Marconia: l’eccessiva velocità dei veicoli nell’abitato di Marconia e la necessità di garantire la sicurezza dei pedoni portarono la giunta Verri ad approvare, con la delibera di giunta n. 98 del 19.08.2021, un progetto di complessivi 40.000 euro, già disponibili in bilancio, per installare dossi rallentatori nelle principali arterie di Marconia: via Togliatti, viale Ontario, via Puglia, via San Giovanni Bosco.
  • Manutenzione cimiteri: la delibera di giunta n. 163 del 22/12/2020 ha approvato le perizie redatte dall’ufficio tecnico comunale, per lavori di impermeabilizzazione delle sale mortuarie e dei locali a servizio dei cimiteri di Pisticci e Marconia e di rifacimento asfalti, importo totale circa 90.000 euro, ad oggi, inutilizzati (mentre le strutture sono ormai in condizioni critiche).
  • Efficientamento energetico scuola media Q.O.Flacco: i pannelli fotovoltaici sono stati installati ormai da anni, insieme al nuovo sistema di illuminazione a led e ai climatizzatori nelle aule (finanziati per euro 464.000 con fondi del Ministero dell’ambiente) che, però, giacciono ancora inutilizzati. Alla luce degli ingenti aumenti dei costi energetici, la messa in funzione di questo impianto renderebbe la scuola energeticamente indipendente, consentendo al comune di risparmiare notevoli risorse e a studenti e docenti di beneficiare di una temperatura ottimale all’interno dell’edificio.
  • Regolamento urbanistico: ultimo ma non certo per importanza lo strumento urbanistico la cui conferenza di pianificazione, dopo circa un decennio di travagliato percorso, si è conclusa nel mese di agosto 2021 con l’acquisizione dei pareri positivi di tutti i competenti uffici regionali (invitiamo gli scettici a consultare la determinazione dell’U.T. comunale n. 785 del 20.09.2021, disponibile sul sito istituzionale del comune). Da oltre un anno, quindi, il regolamento urbanistico è pronto per essere portato in consiglio comunale ma anche su questo tema registriamo il silenzio dell’amministrazione, nonostante le rassicurazioni circa l’intenzione di procedere ad una rapida approvazione dello strumento urbanistico, presupposto essenziale per la redazione del Piano strutturale, altro atto di primaria importanza per lo sviluppo della città.

Un anno è trascorso, l’amministrazione ha avuto il tempo di organizzarsi ed ambientarsi, ha ereditato un ente con una situazione finanziaria decisamente migliorata rispetto all’inizio della precedente consiliatura (come riconosciuto dallo stesso assessore al bilancio in sede di approvazione del bilancio di previsione) e un discreto pacchetto di progetti e opere avviate, ma ancora faticano a decollare quei programmi che sono stati determinanti nella scelta elettorale compiuta dai cittadini un anno fa. Il nostro vuole essere un apporto critico costruttivo, nello spirito di collaborazione e correttezza cui abbiamo improntato la nostra azione durante questa consiliatura che, ci auguriamo, possa procedere con un passo decisamente più veloce rispetto a questo primo anno”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7814