A Lavello (PZ) presentazione report 2021 Fondazione “Interesse Uomo”

Undici milioni di italiani sono a rischio povertà. Secondo una stima dell’ Unione nazionale delle imprese, oltre ai 4 milioni di disoccupati, si contano quasi 7 milioni di occupati in posizioni instabili o economicamente deboli, che non riescono, per questo, a programmare il futuro.  Sei milioni di persone hanno dichiarato che, durante la seconda ondata della pandemia, nei primi mesi del 2021, nonostante la forte contrazione dei consumi e l’aumento della propensione al risparmio, per fronteggiare criticità nel bilancio familiare, hanno fatto ricorso ad aiuti economici pubblici o hanno ricevuto regali o prestiti in denaro da famigliari e amici o hanno messo in vendita beni di proprietà. In questo contesto il pericolo di inciampare nel terribile fenomeno dell’usura è ancora più grande.

 Nel corso del 2021 sono state 126 le richieste di aiuto per accedere al “Fondo per la prevenzione del fenomeno dell’usura” previsto dall’art. 15 della Legge 108/96. In Basilicata le richieste sono state 83.

 Questi sono soltanto alcuni dei numeri, esplicativi, che raccontano molto bene il fenomeno dell’usura e le attività portate avanti dalla Fondazione Nazionale Antiusura Interesse Uomo Onlus, nata a Potenza vent’anni fa e operante in tutto il territorio nazionale.

Il report relativo all’anno 2021 sarà al centro dell’ordine del giorno previsto nell’ambito di un consiglio comunale straordinario a Lavello, che si terrà domani, 8 giugno, alle 17, nel palazzo municipale. Sarà presente don Marcello Cozzi, presidente della Fondazione Interesse Uomo.

radionoff
radionoff
Articoli: 7500