17 esuberi alla GPI Spa che opera all’ospedale San Carlo. Annunciato lo sciopero

Riceviamo e pubblichiamo

La Filcams Cgil di Potenza e la Uiltucs Uil di Basilicata proclamano per il 7 dicembre lo sciopero di tutti i lavoratori della GPI SPA che operano nel San Carlo di Potenza. Tale decisione scaturisce dalla comunicazione dei vertici dell’azienda ospedaliera San Carlo alle organizzazioni sindacali di un esubero strutturale di circa 600 ore settimanali rispetto alla gara d’appalto in preparazione. Da quanto emerge dal piano dei fabbisogni dichiarato dall’azienda ospedaliera regionale San Carlo le unità stimate in esubero sarebbero di circa 17 lavoratori.

In maniera del tutto unilaterale l’azienda ha così disatteso quanto previsto dall’accordo sottoscritto con i sindacati nel quale, sulle base delle ore aggiuntive concesse dal San Carlo, si impegnava a non assumere personale a tempo indeterminato per servizi aggiuntivi con scadenza il prossimo 8 dicembre, in modo da evitare eventuali esuberi. È da un anno circa, inoltre, che è in piedi il tavolo permanente per discutere la capienza dell’appalto dei servizi di assistenza amministrativa e ausiliariato con il San Carlo e la società e mai prima di ottobre era emersa qualche criticità. Alla luce di ciò, chiediamo che la GPI si faccia carico di questi 17 lavoratori affinché l’esubero non si scarichi sull’intera platea dei lavoratori che operano nell’appalto. Non permetteremo che le distorsioni e le cattive abitudini di riempire gli appalti e poi scaricare i costi sulla collettività e i lavoratori sia ancora un uso comune. Per questi motivi chiediamo l’intervento autorevole del prefetto e che tutti si assumano le responsabilità di competenza.

radionoff
radionoff
Articoli: 7815

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *